La migliore libreria online gratuita

Il doppio artificio. La cupola della cappella del Tesoro di San Gennaro nel duomo di Napoli tra costruzione e restuari

FORMAT: PDF EPUB MOBI
DATA DI RILASCIO: 04/01/2012
DIMENSIONI PER FILE: 7,90
ISBN: 9788860557407
LINGUAGGIO: italiano
AUTORE: Valentina Russo
PREZZO: GRATIS

Divertiti a leggere Il doppio artificio. La cupola della cappella del Tesoro di San Gennaro nel duomo di Napoli tra costruzione e restuari Valentina Russo libri epub gratis

Descrizione:

Un'architettura a forma di cupola: così potrebbe definirsi la Cappella del Tesoro di San Gennaro nella cattedrale di Napoli. Ricordata, entro una vastissima messe di studi, essenzialmente per le opere di pittura condotte da Domenichino, prima, e da Giovanni Lanfranco, poi, la fabbrica è espressione, simultaneamente, dell'elevato livello cui giunge l'arte pittorica a Napoli nel corso della prima metà del Seicento e documento dell'avanzato grado di sperimentalismo presente in campo costruttivo nel coevo contesto partenopeo. L'architettura della Cappella esplicita pienamente il messaggio tridentino attraverso la sua cupola: ogni aspetto dell'invenzione di quest'ultima sottende un raffinato rapporto tra visibile e invisibile nonché tra percezione dall'interno e dall'esterno, e in ciò si condensano molti dei suoi significati. Con un sapiente artificio, la struttura si sdoppia fisicamente per emergere nello spazio urbano così come, ancora con un mirabile artificio, il vortice centripeto del Paradiso di Giovanni Lanfranco simula internamente una geometria sferica che influenzerà molte interpretazioni della fabbrica ma che, nella realtà, non sussiste. Un doppio artificio che, non ultimo, si dimostra essere luogo privilegiato per misurare l'avanzamento attraverso i

.... Come ti dicevo, la Cappella di San Gennaro appartiene al Comune di Napoli e non alla Chiesa: fu infatti la città di Napoli che nel 1527, nel pieno della guerra tra Francia e Spagna, oppressa da una carestia terribile e dalla pestilenza, chiese la protezione del patrono ... Reale cappella del Tesoro di san Gennaro - Wikipedia ... .. Con tanto di atto notarile, la città formulò la solenne promessa di costruire una nuova cappella in onore del santo, al ... La Cappella del Tesoro, all'interno del Duomo, oltre a custodire le reliquie ed il sangue di San Gennaro ed è uno dei gioielli universali dell'arte, ricca di marmi, affreschi, dipinti e altre opere d'arte dei migliori artisti dell'epoca è sicuramente uno dei monumenti più importanti del barocco napoletano seicentesco, per l'insieme di decorazioni che videro la partecipazione di ... IL DOPPIO ARTIFICIO. La cupola della cappella del Tesoro di San Gennaro nel duomo di Napoli tra costruzione e restuari - Valentino Russo Autore: Valentina Russo Titolo: Il doppio artificio Sottotitolo: La cupola della cappella del Tesoro di San Gennaro nel duomo di Na ... Amazon.it: Il doppio artificio. La cupola della cappella ... ... ... IL DOPPIO ARTIFICIO. La cupola della cappella del Tesoro di San Gennaro nel duomo di Napoli tra costruzione e restuari - Valentino Russo Autore: Valentina Russo Titolo: Il doppio artificio Sottotitolo: La cupola della cappella del Tesoro di San Gennaro nel duomo di Napoli tra costruzione e restuari Descrizione: Volume in formato 8° (cm ... Collegato alla Cappella è il Museo del Tesoro di S. Gennaro, che custodisce molti preziosissimi oggetti donati al Patrono della città (il loro valore supera anche quello del Tesoro della Corona di Inghilterra), tra cui la famosa Mitra, in argento dorato ornata di 3694 rubini, smeraldi e diamanti, e la Collana, con tredici grosse maglie in oro massiccio alle quali sono appese croci tempestate ... La Cappella del Tesoro di San Gennaro: Una Galleria d'Arte. La Cappella del Tesoro è da considerare una vera e propria galleria d'arte per l'architettura stessa della cappella, per il cancello e per il pavimento disegnati da Cosimo Fanzago, per i marmi pregiati, per le sculture, per gli argenti lavorati e per la gran quantità di pitture e di affreschi di celebri pittori. A seguito di guerre e pestilenze i napoletani fecero infatti un voto a San Gennaro, promettendo che se il santo avesse allontanato dalla città le eruzioni del Vesuvio, le pestilenze, i terremoti e le guerre la città lo avrebbe "ricompensato" costruendo una nuova e più bella Cappella del Tesoro all'interno del Duomo; per solennizzare questa promessa, essa fu redatta davanti ad un ... Particolari della Gloria del Paradiso, 1643, del pittore parmense Giovanni Lanfranco, affreschi della cupola della Cappella del Tesoro di San Gennaro; dominante fra Cristo e la Vergine, circondati da cori di angeli musicanti, Virtù monumentali, Santi e personaggi biblici, la figura dell'Eterno in gloria. V. Russo, Il doppio artificio. La cupola della Cappella del Tesoro di San Gennaro nel Duomo di Napoli tra costruzione e restauri, [Testi e Ricerche di Storia del Restauro, 4], Alinea editrice, Firenze 2012, pp. 256. [ISBN 978-88-6055-740-7]...